1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Dati Bilancio Italia ›› 

STMicroelectronics apre le trimestrali tricolori. Ecco i prossimi appuntamenti

QUOTAZIONI Stmicroelectronics
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

STMicroelectronics ha inaugurato come di consueto la stagione delle trimestrali in Italia. La società dei semiconduttori ha riportato nel quarto trimestre una perdita netta di competenza pari a 36 milioni di dollari, pari a 0,04 dollari per azione, rispetto al rosso di 428 milioni registrato nello stesso periodo di un anno prima. I ricavi netti sono stati pari a 2,01 miliardi di dollari dai 2,16 miliardi di dodici mesi prima mentre il margine lordo è ammontato al 32,9% dal 32,3% dell’ultimo periodo del 2012. “I ricavi e il margine lordo del quarto trimestre sono risultati in linea con il range che prevedevamo e si collocano intorno al valore intermedio della guidance. Ciò ha generato un reddito operativo positivo prima degli oneri di svalutazione e di ristrutturazione e un consistente free cash flow positivo”, ha detto Carlo Bozotti, president e Ceo di STMicroelectronics.

In riferimento all’intero 2013, La perdita netta è stata di 500 milioni di dollari, pari a 0,56 dollari per azione, (-1,15 miliardi nel 2012), i ricavi netti si sono attestati a 8,08 miliardi di dollari (8,49 miliardi) e il margine lordo al 32,3% (32,8%).

“Abbiamo realizzati progressi considerevoli nell’esecuzione della strategia annunciata a dicembre 2012, ma c’è ancora molto da fare”, ha voluto puntualizzare Bozotti, che per quanto riguarda il futuro ha affermato che “nel primo trimestre ci aspettiamo una flessione sequenziale complessiva dei ricavi intorno al 9,5% come punto intermedio. I ricavi del primo trimestre riflettono, oltre a una stagionalità che include le festività del Nuovo Anno in Asia, una contrazione dei ricavi provenienti dai prodotti di ST-Ericsson pari a oltre la metà rispetto al quarto trimestre 2013″. Il margine lordo del primo trimestre dovrebbe attestarsi intorno al 32,4%. “Benché il mercato dei semiconduttori non abbia conseguito la performance prevista nel 2013, siamo incoraggiati dai segnali macroeconomici positivi e dalla dinamica del mercato attesa per il 2014″, ha concluso Bozotti.

Ora lo sguardo si sposta al 29 gennaio su Fiat, seconda società del listino delle blue chips a pubblicare i risultati trimestrali e annuali. Qui di seguito sono riportati gli appuntamenti di febbraio: