1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

StMicro e Intel, si pensa alla quotazione della Newco

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

StMicroelectronics e Intel uniscono le forze nel settore dei chip di memoria flash, creando il nuovo numero uno mondiale del settore con 8mila dipendenti, un fatturato di 3,6 miliardi di dollari e un valore stimato d’impresa di 3 miliardi. Alla nuova impresa che nascerà dalla joint venture andranno circa 4 mila dipendenti di StM di cui 2 mila italiani. L’intesa è a tre coinvolge anche il private equity californiano Francisco Partners. Il nome della NewCo non è stato ancora definito e sarà presieduta da Carlo Bozotti, ceo di StM, mentre l’a.d. sarà lo stesso di Intel, Brian Harrison. La conclusione dell’operazione è prevista nella seconda metà del 2007 e nei piani delle società c’è anche lo sbarco in Borsa della nuova entità. Stmicroelectronics incasserà 468 milioni di dollari cash oltre ad avere una quota del 48,6% del capitale della NewCo. Anche Intel metterà suoi assets nella jont venture ricevendo un corrispettivo di 432 milioni di dollari e il 45,1% del capitale della nuova società. In ultimo, Francisco Partners L.P. investirà 150 mln di dollari in cash per azioni privilegiate convertibili che rappresentano il 6,3% del capitale azionario. Circa i dubbi sulle risorse finanziarie della nuova società, già avanzati da alcuni analisti, Bozoli ha puntualizzato che “avrà le risorse necessarie per un ammontare adeguato di investimenti”. I tre partner hanno negoziato con le banche finanziatrici un prestito a termine di 1,3 miliardi e una linea di credito revolving di 250 milioni.