1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Stiffler (Julius Baer): l’M&A alza il tiro e cresce l’appeal delle big cap

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La giostra delle acquisizioni in Europa gira più in fretta e coinvolge candidati sempre più importanti. Valutazioni interessanti e somme straordinariamente elevate a disposizione per le acquisizioni creano nuove opportunità di investimento fra le società europee a grande capitalizzazione, mentre sembra volgere al termine la settennale fase di outperformance delle piccole e medie imprese. Reto Stiffler, gestore del Julius Baer Europe Leading Stock Fund, fa il punto sullo scenario attuale nel Vecchio continente con l’M&A a grandi livelli che sta cambiando le carte in tavola. “Ormai anche le grandi aziende, per esempio quelle del DJ Stoxx50, cominciano a diventare obiettivi di acquisizioni. Nelle ultime settimane diverse società sono contemporaneamente finite nel mirino. Quella probabilmente di maggior spicco è ABN Amro (ventitreesima posizione nel DJ Stoxx50). Qui l’acquisizione dovrebbe ormai essere cosa fatta. Sul mercato circolano pure voci che Rio Tinto (posizione 34) sarà ripresa da BHP Billiton, facendo salire del 35% i titoli Rio Tinto. Inoltre Société Générale (posizione 19), Barclays (posizione 22) e Anglo American (posi-zione 23) vengono attualmente scambiate come altre candidate”, sottolinea Stiffler aggiungendo che in questo scenario il DJ Stoxx50 ha superato dello 0,5% il più ampio MSCI Europa Index in aprile. “Negli ultimi anni si è ripetutamente osservato che le grandi aziende denotano una migliore performance rispetto all’insieme del mercato – prosegue l’esperto di Julius Baer -. Nella fase attuale è tuttavia interessante che ciò si verifichi durante un rialzo dei mercati azionari. Sale così la probabilità che la settennale fase di outperformance delle piccole e medie imprese volga al termine.