1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Sterlina senza verve nel giorno della prima di Carney alla guida della Boe

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Grande attesa oggi per la riunione della Bank of England, la prima con il nuovo governatore Mark Carney che da questo mese ha preso il posto di Mervyn King. Il consensus è unanime sul mantenimento dei tassi allo 0,5% con entità del piano di allentamento quantitativo a quota 375 mld di sterline. Negli ultimi mesi (da febbraio in avanti) il governatore uscente King era rimasto in minoranza all’interno del board (3 contro 6) nel votare per un aumento del piano di allentamento quantitativo per sostenere maggiormente la congiuntura britannica. Pressioni per un maggiore stimolo monetario che negli ultimi tempi sono diminuite in scia ai segnali di accelerazione dell’economia d’oltremanica.

Oggi la sterlina si mantiene moderatamente debole con il cross pound/dollaro a 1,524 dopo che ieri aveva toccato i minimi da fine maggio a quota 1,5130.

Carney è il primo governatore non britannico della Boe e già nei mesi scorsi ha indicato una sua preferenza per ulteriori azioni. In particolare l’ex numero uno della Bank of Canada potrebbe implementare la comunicazione con l’indicazione di una guidance più precisa sui tassi di interesse. Gli analisti di Morgan Stanley prevedono che la nuova Boe targata Carney annuncerà l’orientamento di tenere i tassi ai minimi fino a metà-fine 2015, ma ritiene che nonostante ciò il sell-off in gilt continuerà. “C’è una buona probabilità che i mercati continueranno ad anticipare la fine dell’allentamento monetario – rimarca il report di Morgan Stanley datato 30 giugno – con la prossima mossa più probabile che è un inasprimento. Dopo diversi trimestri successivi di crescita del Pil crediamo che la Boe potrebbe anticipare il primo rialzo dei tassi a fine 2014”.