1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Sterlina guardinga in attesa di testimonianza Carney e meeting Boe

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Prima parte di seduta senza sussulti per la sterlina che si mantiene non lontana dai minimi a 5 mesi toccati nei giorni scorsi contro il dollaro. Il cross pound/dollaro viaggia a quota 1,567 rispetto a quota 1,5631 di minimo di periodo toccato martedì. Oggi doppio appuntamento oltremanica. In mattinata è prevista la testimonianza in parlamento di Mark Carney, che da luglio prenderà il posto di King alla guida della Bank of England. L’istituto centrale britannico oggi terrà la seconda riunione dell’anno con tassi attesi invariati allo 0,5% e piano di acquisto bond fermo a 375 mld di sterline nonostante i segnali di recessione provenienti dall’economia britannica.

Ieri l’Ocse ha confermato le stime sul Regno Unito per il corrente anno con una previsione di Pil in crescita dello 0,9% invitando la Bank of England ad acquistare più bond e il governo ad adottare una politica fiscale più flessibile se l’economia continuerà a mostrare segnali di debolezza. L’istituto parigino ha aggiunto che la politica monetaria dovrebbe essere il principale strumento per aiutare a superare la debolezza economica nel breve termine.
“Interessante vedere se Carney offrirà al mercato qualche segnale di apertura verso una politica monetaria più accomodante (negativa per i corsi del pound) – commenta oggi Michael Hewson, senior market analyst di CMC Markets – oppure più verosimilmente manterrà un tono neutrale, mentre ci si può attendere qualche commento sull’andamento dell’inflazione (il cui andamento previsionale è tendenzialmente inverso a quello della moneta)”.

Oggi è in agenda anche la riunione della Bce. Nessuna novità è attesa dall’Eurotower ma è forte l’interesse per sentire i possibili riferimenti che farà Mario Draghi al recente rapido rafforzamento dell´euro complici soprattutto le azioni ultra-espansive portate avanti da altre banche centrali, in particolare quella del Giappone.