Stefanel avanza con forza dalle retrovie (+6%), forti i volumi

Inviato da Redazione il Mer, 16/02/2005 - 12:56
Quotazione: STEFANEL *
Il mercato sostiene Stefanel. Il titolo della società di abbigliamento veneta sale del 6,49%, scambiando a quota 2,53 euro. Gli operatori sostengono con convinzione oggi l'azione in Borsa. Lo provano i volumi: sono, infatti, passati di mano 353mila pezzi contro una media giornaliera delle ultime trenta sedute pari a 208mila pezzi. A dare grinta a Stefanel le dichiarazioni fatte dal direttore finanziario del gruppo, Luca Savio, che ieri ha confermato il rimborso del bond da 100 milioni di euro in scadenza il prossimo 11 aprile senza ricorrere a nuove emissioni. Il consiglio di amministrazione della società di abbigliamento ha approvato questa settimana i progetti di bilancio relativi all'esercizio 2004, della società e del gruppo. Ebbene "i risultati dell'esercizio in esame sono coerenti con gli obiettivi fissati dal piano triennale 2004 - 2006 che prevede un rapido rientro dell'esposizione finanziaria e il miglioramento della redditività con particolare riferimento al brand Stefanel", chiosa nota. Merito di quanto si è fatto nel 2004. "Il 2004 ha evidenziato un netto miglioramento del settore abbigliamento che registra il ritorno all'utile e un Ebit quadruplicato", spiega la nota. La capogruppo Stefanel ha infatti raggiunto un importante risultato: è tornata all'utile netto per euro 2 milioni contro un perdita del 3,2 milioni incassata nel 2003. Anche a livello consolidato non sono mancate le soddisfazioni: il risultato netto si è attestato a -8.4 milioni di euro in miglioramento di 3,3 milioni rispetto alla perdita 2003 pari a -11,7. Il risultato ante imposte è risultato negativo per 0,4 milioni contro i -0,7 milioni 2003. Il fatturato netto consolidato si è attestato a 807 milioni, in crescita del 3,2% rispetto al 2003. In crescita anche il margine industriale lordo pari a 450,3 milioni. Il margine operativo lordo è stato di 48,2 milioni da 42,2 milioni nel 2003. L'indebitamento finanziario si è ridotto di 35,8 milioni attestandosi a 145,7 milioni.
COMMENTA LA NOTIZIA