1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Dati Macroeconomici ›› 

Stati Uniti: pil cresce meno delle attese nel IV trimestre, balzo di export e consumi -2-

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

L’export ha evidenziato un balzo dell’8,5% mentre le importazioni sono scese del 13,6%. Le vendite di computer hanno aggiunto 0,31 punti percentuali alla variazione del quarto trimestre del PIL reale dopo l’aggiunta di 0,29 punti percentuali nel terzo trimestre. Contributo positivo per lo 0,34% da parte dei veicoli a motore dopo l’aggiunta di 0,49 punti percentuali al cambiamento del terzo trimestre.
Timothy Geithner, segretario al Tesoro degli Usa, intervenuto oggi al World Economic Forum di Davos, ha rimarcato che la crescita economica statunitense è ancora insufficiente per permettere una rapida discesa della disoccupazione. Riguardo all’indebitamento, Geithner ha affermato che l’attuale livello risulta insostenibile e occorre un’azione politica comune per mettere in atto una strategia credibile per ridurlo.
La disoccupazione Usa a fine 2010 risulta pari al 9,4 per cento negli Stati Uniti, sui minimi dal maggio 2009 complice soprattutto al calo del numero delle persone in cerca di lavoro. Venerdì’ prossimo il Dipartimento del Lavoro diffonderà i dati relativi a gennaio 2011. Le attese sono della creazione di 135 mila posti di lavoro con tasso di disoccupazione in aumento dal 9,4% al 9,5%.