1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Dati Macroeconomici ›› 

Stati Uniti: pil cresce meno delle attese nel IV trimestre, balzo di export e consumi -1-

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

I consumi trainano l’economia statunitense nell’ultimo trimestre del 2010 che mostra però una crescita inferiore alle attese. La prima lettura flash relativa al quarto trimestre evidenzia una crescita del Pil annualizzato degli Stati Uniti del 3,2% per cento. Le attese erano a +3,5% dal +2,6% alla fine del terzo trimestre. Il 2010 si chiude con un progresso del pil del 2,9% dopo il -2,6% del 2009. Si tratta del maggior progresso degli ultimi 5 anni.
A sostenere la crescita è stato principalmente il balzo dei consumi personali, che contano per circa il 70 per cento sul pil. L’incremento dei consumi è stato nell’ordine del 4,4%, ritmo più elevato dal primo trimestre del 2006. La parte finale dell’anno ha contribuito a questo incremento con le vendite natalizie nel comparto retail che sono balzate del 5,5 per cento, miglior riscontro degli ultimi 5 anni.

Commenti dei Lettori
News Correlate
I DATI MACRO PIU' IMPORTANTI DI OGGI

Market mover: l’agenda macro della giornata

Inizio di settimana povero di indicazioni. L’agenda macro di oggi prevede la sola pubblicaizone dei prezzi alla produzione in Italia. Nel dettaglio: 10:00 medio ITA Prezzi alla produzione 15:00 basso …

MACRO

Stati Uniti: fiducia consumatori in calo a maggio

A maggio l’indice che misura il sentiment dei consumatori statunitensi elaborato dall’Università del Michigan, in versione definitiva, si è attestato a 98 punti. Il dato precedente e la stima preliminare …

BORSA USA

Avvio debole per Wall Street

Wall Street inizia l’ultima seduta della settimana in calo dopo le dichiarazioni di Donald Trump che hanno riacceso le tensioni geopolitiche. La giornata è iniziata con l’indice Dow Jones che …

MACRO USA

Stati Uniti: -1,7% m/m per ordini beni durevoli ad aprile

Gli ordini di beni durevoli negli Stati Uniti hanno mostrato ad aprile un ribasso dell’1,7% dal precedente +2,7% (dato rivisto da +2,6%). Gli nalisti indicavano una flessione dell’1,7 per cento. …