Standard Ethics Rating: messo in revisione il rating etico della Federazione Russa

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Standard Ethics informa di avere sottoposto a revisione lo Standard Ethics Rating attribuito alla Federazione Russa, rating oggi fissato a E. Secondo i parametri di Standard Ethics, una nazione in possesso di un rating pari ad E garantisce bassa affidabilità in relazione alle politiche socio-ambientali ed all’attuazione dei più alti standard democratici interni (in riferimento soprattutto ai diritti umani e politici, alle libertà fondamentali).

Il livello E di rating presuppone anche una scarsa attitudine al rispetto del diritto internazionale e bassa attenzione alle politiche di sviluppo e sicurezza comune concertate tra le nazioni, secondo i principi promossi dall’Unione europea, dalle Nazioni Unite e dall’OCSE.

“La recente procedura di annessione della Crimea effettuata dalla Federazione Russia appare una violazione del diritto internazionale e della sovranità di uno stato terzo di gravità superiore a quelle preventivabili dal rating attuale”, hanno fatto sapere gli analisti di Standard Ethics, secondo cui “in assenza di una risoluzione internazionale concordata della vertenza Russo-Ucraina, il rating verrà riesaminato per una sua riduzione”.