1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Standard and Poor’s: Italia, performance notevole ma rating non cambia

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Un portavoce di Standard and Poor’s contattato da Finanza.com corregge leggermente il tiro rispetto all’entusiasmo diffusosi negli ambienti economico-finanziari nel corso della giornata, entusiasmo che ha fatto vociferare anche di un possibile upgrade del rating da parte dell’agenzia sull’Italia. L’analista Trevor Cullinan, nel commentare i dati di martedì scorso sul deficit/Pil italiano, sceso nei primi nove mesi del 2007 all’1,3% – il risultato migliore dal 1999 – come mette in evidenza il portavoce di Standard and Poor’s, ha detto che si tratta di risultati “impressive” e dunque, in italiano, “notevoli”, “degni di nota” e non “impressionanti”. Il portavoce dell’agenzia di rating pone anche l’accento sulla necessità per il Belpaese di mettere a punto riforme strutturali e di tagliare la spesa pubblica. “Il rating sull’Italia – conclude il portavoce – rimane invariato (ad “A+” per quanto concerne il debito sovrano di lungo termine, ndr) al momento non ci sono prospettive di miglioramento”.