Stagno: Macquarie, il mercato si confermerà in deficit anche nel 2012

Inviato da Luca Fiore il Mar, 18/10/2011 - 15:42
Attenzione ai prezzi dello stagno. Nell´odierno Commodities Research gli analisti di Macquarie sottolineano come il mercato dello stagno sia caratterizzato da fondamentali decisamente interessanti. Nonostante la crescita della domanda stia rallentando e l'offerta sia in aumento, il mercato si confermerà in deficit, spingendo al rialzo i prezzi. "Pensiamo -si legge nel report- che il mercato registrerà un deficit anche nel 2012, in special modo se i prezzi non incentiveranno uno sfruttamento più intensivo della produzione indonesiana".

Lo stagno è utilizzato nell'industria elettronica (55% della domanda totale) e di solito per rilevare l'andamento delle richieste si utilizza come proxy le spedizioni di semiconduttori. "A dispetto del recente calo -continua il report- causato dal terremoto in Giappone, le spedizioni di semiconduttori si attestano ai massimi storici". "Nonostante la crescita dell'offerta si attesterà intorno al 5% quest'anno, più che doppia rispetto al +2% atteso per la domanda, il mercato si confermerà per la quinta volta in sei anni in deficit".
COMMENTA LA NOTIZIA