1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Dati Bilancio Mondo ›› 

Stagione trimestrali Usa: JPMorgan delude le attese. In calendario oggi i conti di BofA e Wells Fargo

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN
Avvio zoppicante per la stagione delle trimestrali dei colossi bancari statunitensi, entrata nel vivo ieri sera con i risultati di JPMorgan. A mercato chiuso (un orario inusuale, visto che di solito JPMorgan comunica i risultati finanziari prima dell’avvio delle contrattazioni a Wall Street) la banca americana ha annunciato di avere archiviato il terzo trimestre 2015 con utili pari a 6,8 miliardi di dollari, in crescita di circa il 22% rispetto ai 5,57 miliardi di dollari registrati nell’analogo periodo nel 2014. Se si escludono i proventi straordinari legati alle tasse, l’utile per azione (Eps) si è attestato a 1,32 dollari contro gli 1,37 dollari indicati dagli analisti. Al di sotto delle aspettative del mercato anche i ricavi che sono scivolati del 6% a 23,5 miliardi di dollari contro i 23,69 miliardi pronosticati dagli analisti
Conti che l’amministratore delegato di JPMorgan, Jamie Dimon, ha bollato come “dignitosi“. “Abbiamo registrato dei risultati dignitosi in questo trimestre”, ha commentato Dimon soffermandosi poi sul difficile clima sui mercati e sull’economia globale e sui bassi tassi d’interesse. A Wall Street nell’afterhours il titolo JPMorgan è scivolato dell’1,72% a 60,50 dollari ad azione. 
Se JPMorgan è la prima grande banca americana a comunicare i conti del terzo trimestre, il calendario odierno prevede quelli di Bank of America e Wells Fargo. Domani sarà la volta di Goldman Sachs e Citigroup, mentre lunedì spetterà a Morgan Stanley comunicare i numeri finanziari del penultimo trimestre dell’anno.