La stagione dei conti è partita: Alcoa torna all’utile nel IV trim., oltre le attese il fatturato

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN
Con i conti di Alcoa è ufficialmente partita la stagione delle trimestrali a Wall Street. Il gigante statunitense ha inaugurato la tanto attesa earnings season tornando all’utile nel quarto trimestre del 2012,  registrando dei ricavi migliori delle attese del mercato e ritoccando verso l’alto le previsioni sulla domanda di alluminio nel 2013. Una positività che si riflette nell’andamento del titolo che nell’afterhours ha guadagnato oltre l’1% a 9,20 dollari per azione. Interessante sarà vedere la reazione della Borsa di New York che ieri ha chiuso con gli indici in rosso.
Alcoa, che da tradizione dà il via alla stagione dei conti negli Usa, ha archiviato l’ultimo scorcio dell’anno da poco concluso con utili pari a 242 milioni di dollari, ovvero 21 centesimi per azione, rispetto alla perdita di 191 milioni di dollari, 18 centesimi per azione del corrispondente periodo dell’anno passato. Escludendo le voci di natura straordinaria, l’utile per azione (Eps) ha raggiunto quota 6 centesimi per azione, rispettando le attese degli analisti.
Nel periodo in esame il giro d’affari ha mostrato un calo del 2% rispetto allo stesso periodo del 2011 a 5,9 miliardi di dollari, ma ha tuttavia superato le stime degli analisti che si attendevano un dato pari a circa 5,6 miliardi di dollari. Su base annuale il gruppo guidato da Klaus Kleinfeld ha registrato profitti pari a 191 mili oni di dollari, 262 milioni al netto di voci straordinarie, in calo del 60% rispetto al 2011.
 
E previsioni improntate all’ottimismo nel 2013 per Alcoa. La società si attende per l’anno in corso una domanda di alluminio a livello globale in crescita del 7%, in miglioramento rispetto al 6% pronosticato in precedenza. Tra il 2010 e il 2020, secondo le stime di Alcoa, la domanda mondiale di alluminio dovrebbe raddoppiare.
 
 
La trimestrale di Alcoa è sempre seguita da vicino perché è la prima società dell’indice Dow Jones a comunicare i numeri trimestrali, ma anche perché rappresenta un appuntamento importante per individuare l’andamento dei comparti che utilizzano e ruotano attorno all’alluminio, come quello automobilistico o delle costruzioni.
 
A margine della presentazione dei numeri del quarto trimestre ha annunciato che Bill Oplinger, 45 anni, sarà il nuovo direttore finanziario del gruppo a partire dal primo aprile. Oplinger prenderà il posto di Charles McLane che andrà in pensione.
 
Commenti dei Lettori
News Correlate
TRIMESTRALI

Basf: utile trimestrale sale a 1,7 mld di euro, confermate stime 2017

Basf ha annunciato di avere chiuso il primo trimestre con un utile netto di 1,7 miliardi di euro e un utile per azione di 1,86 euro rispetto a 1,51 euro nello stesso periodo del 2016. L’utile per azione rettificato per poste non ricorrenti e ammortam…

Roche: ricavi sopra le attese nel I trimestre

Ricavi trimestrali migliori delle attese per Roche. Il gruppo farmaceutico svizzero ha riportato nei primi tre mesi dell’anno ricavi pari a 12,94 miliardi di franchi (11,95 miliardi di euro), in aumento del 4% rispetto allo stesso periodo del 2016 e …

EUROPA

Total: utile netto balza del 77% nel primo trimestre 2017

Trimestrale migliore delle aspettative per Total in uno scenario caratterizzato dalla risalita dei prezzi del petrolio. In particolare, il colosso petrolifero francese ha visto l’utile netto rettificato balzare del 56% a 2,6 miliardi di dollari (cons…

Lufthansa: peggiora perdita netta nel I trimestre, +11% per i ricavi

Lufthansa ha annunciato di avere chiuso il primo trimestre del 2017 con una perdita netta di 68 milioni di euro rispetto al rosso di 8 milioni dell’analogo periodo nel 2016. A livello operativo la compagnia area tedesca ha invece segnato un risultato…