1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

ST in testa alle blue chip, bene anche Pirelli

QUOTAZIONI Stmicroelectronics
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

In Italia, all’interno di un paniere delle 40 blue chip con netta prevalenza di titoli in rosso, ST Microelectronics ha costituito un caso a sé. Infatti, l’azione del colosso italo-francese dei semiconduttori ha stupito con uno strappo dell’1,66% a 13,75 euro. A fare da traino all’azione sono stati essenzialmente due fattori: l’utile operativo trimestrale superiore alle attese messo a segno da Hewlett Packard, che ha fatto schizzare il titolo verso l’alto a Wall Street, e le prospettive trimestrali di Applied Materials, che per il trimestre in corso prevede una crescita degli ordini compresa tra il 5 e il 10%. ST è stata seguita a ruota da Pirelli (+0,59%), che in giornata ha fatto sapere di essersi aggiudicata la gara indetta dal ministero federale della Difesa tedesco per la fornitura di pneumatici per veicoli blindati e autocarri dell’Esercito. Bene anche Bpu e la Popolare di Milano. Per il resto, il rosso ha spadroneggiato. Il maggiore calo è stato targato Rcs MediaGroup (-2,04%). Il titolo è quindi ripiombato in territorio negativo dopo il recupero di oltre un punto percentuale tentato alla vigilia. Debole anche Ras, su cui sono scattate le prese di profitto dopo il rally innescato nei giorni scorsi dai conti della controllante Allianz, ma gli ordini di vendita hanno movimentato anche la seduta borsistica di Italcementi, Seat Pagine Gialle, Fndiaria-Sai e Capitalia. La banca capitolina presieduta da Cesare Geronzi, nonostante la giornata di agosto, si è affrettata a smentire “categoricamente” di essere interessata alla quota di azioni Antonveneta in mano alla Banca Popolare Italiana (ex Popolare di Lodi) capitanata da Giampiero Fiorani.