Ss Lazio, non ci sono i presupposti per sanzioni sportive

Inviato da Titta Ferraro il Gio, 18/05/2006 - 08:59
Quotazione: LAZIO *
La Lazio prova a tirarsi fuori dalla mischia. Il comunicato diramato ieri dalla società biancoceleste nega infatti il coinvolgimento della squadra biancocelesce nello scandalo che ha sconvolto il mondo del calcio a seguito delle intercettazioni che hanno toccato vari esponenti del mondo del pallone. "Ne' la Ss Lazio ne' alcun suo rappresentante hanno mai posto in essere comportamenti finalizzati ad alterare le competizioni sportive, ottenere favoritismi non dovuti o decisioni arbitrali illecite; non vi sono quindi i presupposti che possano determinare la sanzione sportiva della retrocessione della Lazio in serie B o altre sanzioni di qualunque genere", si legge nella nota della società di Formello in relazione a notizie stampa pubblicate in questi giorni, in merito al contenuto delle indagini in corso da parte della magistratura di Napoli e dei possibili esiti del procedimento sia in sede penale che sportiva. Infine la Lazio ha rimarcato come nè la società né il suo Presidente sono ancora stati convocati dai Giudici di Napoli per rispondere alle contestazioni mosse, relative alle partite con il Chievo, il Parma ed il Bologna.
COMMENTA LA NOTIZIA