Squinzi: Italia cambi passo, puntare ad una crescita del 2% del Pil

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

L’Italia deve cambiare passo e puntare ad una crescita del 2% del Pil. Così Giorgio Squinzi, presidente di Confindustria, in occasione dell’assemblea annuale di Confitarma. Come riportato dalle maggiori agenzie di stampa, per Squinzi è necessario cambiare il passo in maniera decisiva anche perché il Paese, a detta del numero uno di Confindustria, ha tutte le potenzialità per tornare a crescere. Si deve essere ambiziosi, ha proseguito Squinzi, e anche se si tratta di un traguardo difficile ma non impossibile, è necessario puntare ad un ritmo di crescita del 2%. Sulla vicenda della possibile vendita di Ansaldo Energia a Siemens, il patron della Mapei esprime la sua preoccupazione non tanto sulla nazionalità del capitale quanto sul fatto che cervello e braccia debbano rimanere in Italia.