Sprint taglia 1100 posti di lavoro

Inviato da Redazione il Mer, 16/06/2004 - 17:03
Nell'ambito di un piano di riduzione di costi, che ha già portato all'annuncio di 1000 licenziamenti e alla chiusura di un call center a Bolingbrook, l'operatore telfonico americano Sprint ha comunicato oggi l'intenzione di procedere a un ulteriore taglio di 1100 posti di lavoro. La ristrutturazione della forza lavoro fa fronte alla forte competizione nel tradizionale segmento di business della società, le telecomunicazioni a lunga distanza. La compagnia ha inoltre confermato le proprie stime per il 2004, che prevedono, al netto di voci non ricorrenti, utili per azione compresi tra i 70 e i 75 centesimi per azione. Il free cash flow dovrebbe invece raggiungere gli 1,8 miliardi di dollari.
COMMENTA LA NOTIZIA