1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Certificates ›› 

Sprint di Ferragamo post conti 2018, mercato guarda a outlook 2019

QUOTAZIONI Salvatore Ferragamo

Ferragamo si guadagna il parterre di Borsa. Cosa osservare nei conti 2018 e nelle stime per il 2019

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Salvatore Ferragamo si posiziona tra i migliori titoli del Ftse Mib (lontana certo dalla performance stellare della Juventus che vola a +16%), all’indomani della pubblicazione dei risultati 2018. Nonostante una flessione degli utili nel 2018, il mercato sembra guardare alle rassicuranti previsioni per l’anno in corso. E così il titolo del big fiorentino del lusso avanza, mostrando una crescita poco prima delle 12 di circa il 4% a 18,75 euro (massimo intraday a 18,97 euro).

I conti 2018 di Salvatore Ferragamo sono arrivati ieri a mercati chiusi, con ricavi pari a 1,35 miliardi di euro, in flessione del 3,3% rispetto all’anno prima. Nel solo quarto trimestre i ricavi sono scesi del 3,5%, penalizzati dall’impatto delle valute e dalla minore incidenza dei saldi di fine stagione. Sull’intero esercizio l’Ebitda è diminuito del 13,8% a 214 milioni, in linea con le attese degli analisti, mentre l’utile netto ha registrato una flessione del 21% attestandosi a 90 milioni. Alla luce di questa performance, Ferragamo ha proposto la distribuzione di un dividendo di 0,34 euro per azione, rispetto agli 0,38 euro dell’esercizio precedente.

 

Per il futuro il gruppo afferma di avere poca visibilità nell’attuale contesto, ma di volersi impegnare alla valorizzazione del brand e all’ottimizzazione dei processi e della struttura organizzativa, mirando a creare i presupposti per una crescita sostenibile nel medio periodo. “Nel contesto di uno scenario macroeconomico e di mercato, caratterizzato da limitata visibilità, le azioni primarie del gruppo Salvatore Ferragamo sono principalmente rivolte a una comunicazione mirata alla valorizzazione del brand ed all’ottimizzazione dei processi e della struttura organizzativa, in coerenza con i programmi già avviati nel secondo semestre 2018, mirando a creare i presupposti per una crescita sostenibile nel medio periodo”, si legge in una nota della società.

 

Sul fronte dell’outlook, gli analisti di Fidentiis che mantengono una raccomandazione hold su Ferragamo scrivono: “Le attuali aspettative del consensus per il 2019, con Bloomberg che indica ricavi a 1,39 miliardi di euro e un Ebitda di 225 milioni, appaiono ragionevoli. Un migliore mix di canali dovrebbe inoltre garantire un miglioramento del margine lordo”.