L'S&P/Mib crolla ancora e torna ai livelli del settembre 2006

Inviato da Redazione il Gio, 16/08/2007 - 17:50
Quotazione: SAIPEM
Quotazione: ITALCEMENTI
Quotazione: FCA CHRYSLER
Quotazione: TENARIS
A Milano è andata oggi in scena la giornata più calda di un torrido mese di agosto. L'indice S&P/Mib ha chiuso in calo del 3,38% a 37921 sul minimo di giornata, ossia il valore più basso dal 25 settembre 2006, mentre il Mibtel ha ceduto il 3,45% a 29542 punti. A Piazza Affari, in una seduta in cui il segno più ha latitato se non su alcuni titoli minori il settore maggiormente penalizzato è stato quello dei petroliferi. Su Tenaris (-8,52% a 16,26 euro) e Saipem (-7,34%) in particolare si è scatenato un fuoco di fila di vendite. Nessun titolo dell'S&P/Mib ha perso meno dell'1% e per ben 11 titoli il ribasso è stato superiore ai quattro-cinque punti percentuali. Tra questi Autogrill (-6,41% a 13,85 euro), Seat P.G. (-5,63% a 0,377 euro), Fiat (-5,54% a 18,71 euro), Unipol (-5,53% a 2,2275 euro), Impregilo (-5,42% a 4,765 euro), Parmalat (-5,26% a 2,395 euro), Italcementi (-5,14% a 17,09 euro)
COMMENTA LA NOTIZIA