La spirale delle cause si abbatte sulla Merck

Inviato da Redazione il Mar, 23/08/2005 - 08:56
"Perchè fare causa nel Regno Unito e ottenere un risarcimento da 30 mila sterline quando si potrebbe arrivare ad un settlement multimilionario in dollari negli Stati Uniti? E' questa la domanda retorica che si pone un portavoce dello studio legale Msb di Liverpool in merito alla possibile tempesta di derivazione internazionale che sta per addensarsi sulla Merck. Il colosso farmaceutico, che ha ritirato volontariamente lo scorso settembre dal mercato il farmaco anti-infiammatorio Vioxx, è ora entrato nel mirino degli studi legali di mezzo mondo in seguito alla decisione di venerdì scorso di una giuria texana che l'ha condannato a risarcire una vedova di un utilizzatore del farmaco, deceduto per un attacco cardiaco, con la cifra record di 253,4 milioni di dollari (anche se la normativa texana sui massimali di risarcimento ridurrà l'entità a 26 milioni). Da ricordare che il Vioxx era stato diffuso in diverse parti del mondo con una stima di circa 20-24 milioni di persone che hanno fatto uso.
COMMENTA LA NOTIZIA