Spettro bolla: per Ubs l'indagato numero uno e' il settore utility

Inviato da Redazione il Gio, 07/07/2005 - 17:08
Da inizio anno le Borse del Vecchio Continente hanno inserito la quarta. Facendo mangiare la polvere a Wall Street. Un'ombra si allunga però sui mercati europei. Oltre allo spettro del terrorismo, che oggi è tornato pesantemente ad aleggiare sui listini, fino a ieri si fiutava aria di bolla. Anche se oggi è tempo di "flight to quality", gli analisti di Ubs mettono in guardia gli investitori dal puntare sul comparto delle utility. "Le utility italiane sono tra gli esempi europei più estremi di settore per cui le valutazioni di consensus si sono mosse con estrema generosità", è la tesi degli esperti della prestigiosa merchant bank. Come prova il broker adduce il distacco tra i risultati reali e le valutazioni di mercato.
COMMENTA LA NOTIZIA