1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Valute e materie prime ›› 

La speculazione allenta la morsa e il petrolio rinvia l’appuntamento con quota 100

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il clima sul Mar Nero minaccia sfracelli, ma quello sui mercati del petrolio comincia ad abbandonare l’idea che la soglia dei 100 dollari per barile sia destinata a cadere in poche ore. Così gli investitori hanno anticipato il momento clou di questa sera, quando i detentori delle opzioni dovranno comunicare l’intenzione di esercitarle o di abbandonarle. Al Nymex di New York il contratto dicembre del Wti ha lasciato ieri sul terreno l’1,8%, con una chiusura a 94,62 dollari, mentre all’Ice di Londra il Brent con stessa scadenza è atterrato a un passo sotto i 92 dollari. Le scuse per un’inversione di tendenza non mancavano. La più solida è il recupero del dollaro, valuta nella quale sono espresse le quotazioni delle due Borse.