La speculazione allenta la morsa e il petrolio rinvia l'appuntamento con quota 100

Inviato da Redazione il Mar, 13/11/2007 - 08:12
Il clima sul Mar Nero minaccia sfracelli, ma quello sui mercati del petrolio comincia ad abbandonare l'idea che la soglia dei 100 dollari per barile sia destinata a cadere in poche ore. Così gli investitori hanno anticipato il momento clou di questa sera, quando i detentori delle opzioni dovranno comunicare l'intenzione di esercitarle o di abbandonarle. Al Nymex di New York il contratto dicembre del Wti ha lasciato ieri sul terreno l'1,8%, con una chiusura a 94,62 dollari, mentre all'Ice di Londra il Brent con stessa scadenza è atterrato a un passo sotto i 92 dollari. Le scuse per un'inversione di tendenza non mancavano. La più solida è il recupero del dollaro, valuta nella quale sono espresse le quotazioni delle due Borse.
COMMENTA LA NOTIZIA