Lo spauracchio dell'aumento di capitale fa andare in panne Bnl

Inviato da Redazione il Ven, 03/09/2004 - 11:52
La seduta prosegue sotto i migliori auspici per i titoli bancari, ad eccezione di Bnl. Il titolo dell'istituto presieduto da Luigi Abete segna infatti un ribasso dell'1,64%, passando di mano a quota 1,92 euro. Movimento si registra sui volumi: sono infatti già transitate 10 milioni di azioni contro una media giornaliera delle ultime trenta sedute pari a 14 milioni di azioni. Come mai tutto questo malumore attorno alla banca di via Veneto? "Lo spauracchio di un possibile aumento di capitale fa andare in panne Bnl. La mossa vedrebbe come regista il governatore della Banca d'Italia, Antonio Fazio: servirebbe per diluire la quota di minoranza dei soci di Bnl", spiega un'operatrice. "Fazio non sarebbe favorevole al riconoscimento nel patto di Bnl degli immobiliaristi. Il governatore avrebbe dato il suo placet agli azionisti storici Bbva, Generali e Diego Della Valle e permettendo agli spagnoli di crescere nel rispetto della normativa opa in Bnl verrebbe così a cadere il conflitto che ha visto opposti i due schieramenti".
COMMENTA LA NOTIZIA