Spagna: Riddell (M&G), asta odierna dei Bonos evidenzia crescenti difficoltà -2-

Inviato da Redazione il Gio, 16/06/2011 - 17:27
"I costi di finanziamento della Spagna superano ampiamente gli attuali livelli di crescita nominale del Paese - continua la sua analisi l'esperto di M&G - . In potenza, il tasso di crescita reale della Spagna nel lungo termine potrebbe essere oggi appena l'1% e considerando che la Bce si sta accanendo nel proprio impegno di lotta all'inflazione il potenziale di crescita nominale potrebbe essere verosimilmente inferiore al 3%. Affinché il livello di debito spagnolo si stabilizzi le opzioni sono due, o i costi di finanziamento per la Spagna dovrebbero dimezzarsi, oppure la Spagna dovrebbe realizzare un surplus di bilancio sostenuto per colmare questo gap".
Considerando che è altamente improbabile che la Spagna sia in una posizione tale da realizzare un surplus di bilancio, Riddel ritiene che il rapporto debito pubblico/PIL spagnolo continuerà a deteriorarsi e "c'è il rischio che la barriera che i mercati pensavano esistesse tra Grecia, Portogallo, Irlanda da un lato, e le economie più grandi e sistemiche di Spagna e Italia dall'altro sia solo un'illusione".
COMMENTA LA NOTIZIA