1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Spagna: il rendimento dei Bonos fa paura. Rally della Borsa di Atene

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il rendimento dei titoli di Stato spagnoli ha raggiunto livelli insostenibili. Le preoccupanti parole arrivano dal ministro delle Finanze iberico, Luis de Guindos, dopo il downgrade di Moody’s sul debito di Madrid e la conseguente impennata dei rendimenti sul mercato secondario. Lo spread tra il Bonos a dieci anni e il Bund tedesco in giornata ha superato i 550 punti base e il rendimento del bond decennale spagnolo è arrivato alla soglia critica del 7 per cento. De Guindos, come riportato dalle agenzie di stampa internazionali, ha dichiarato che il Governo prenderà nuove misure nelle prossime settimane per cercare di allentare il rischio legato al debito sovrano.

Che la situazione sia alquanto complicata e tesa è dimostrato dalle tante voci uscite in giornata. Secondo quanto scritto dal sito internet 20minutos.es, il premier Mariano Rajoy avrebbe riunito questa mattina un comitato di crisi composto dai ministri economici del suo governo per affrontare proprio l’impennata dei rendimenti dei titoli di Stato. Al vertice avrebbero partecipato, oltre allo stesso Rajoy, i ministri Saenz de Santamaria, Luis de Guindos e Montoro. La Banca centrale spagnola ha dovuto poi assicurare che non sta studiando nessun progetto di liquidazione per le banche che sono sotto il cappello del Frob, il fondo di ristrutturazione che fa capo all’authority madrilena.
 
Due le cose certe: il downgrade di Moody’s e i dati della Banca centrale europea. Secondo i dati dell’Eurotower, i prestiti netti alle banche spagnole sono saliti a maggio al record di 287,8 miliardi di euro, oltre 20 miliardi in più rispetto al mese precedente. Secondo Moody’s, che ha declassato il giudizio su Madrid a Baa3 da A3, il prestito concesso dalla Ue per ricapitalizzare il sistema bancario renderà più pesante il debito pubblico.
 
L’altra notizia di giornata è il rally della Borsa di Atene dopo la diffusione da parte dei siti di informazione locali delle previsioni sull’esito delle prossime elezioni del 17 giugno. Le stime, che non possono essere fornite da sondaggi data l’imminenza della consultazione, sono quelle segnalate dalle quote dei bookmaker inglesi. Le quote proposte da Bwin.Party Digital Entertainment in particolare indicano una netta vittoria del partito pro-euro Nea Democratia. L’indice Ftse Athex festeggia segnando un rialzo di oltre 10 punti percentuali, trascinato dal settore bancario, con il sottoindice di comparto che guadagna circa 20 punti percentuali.