1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Spagna: nuovi timori sulle banche. Madrid amplia le perdite e deprime gli altri listini

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Un nuovo dato preoccupante sui prestiti alle banche spagnole rinnova i timori sulla Spagna e sul suo sistema finanziario. Oggi il Banco de Espana ha diffuso l’ammontare dei crediti concessi alle banche che difficilmente verranno recuperati. Secondo il rapporto dell’istituto centrale, i crediti non restituiti sono saliti nel mese di febbraio all’8,6% rispetto al 7,9% di gennaio. Si tratta della percentuale più alta dal 1994.

Subito dopo la diffusione del dato, la Borsa di Madrid ha accelerato al ribasso, indossando la maglia nera d’Europa e contagiando gli altri listini, soprattutto Milano e Parigi. In questo momento l’indice Ibex 35 cede il 2,22%, mentre Piazza Affari perde l’1,06% seguito a ruota dal Cac40 di Parigi, in calo dello 0,98%. Tensioni anche sul fronte dello spread Bonus/Bund. Il differenziale tra i titoli di stato decennali spagnoli e quelli tedeschi è aumentato a 406 punti base.

Già settimana scorsa, un altro dato aveva fatto tremare i mercati. Sempre il Banco de Espana aveva dato notizia sull’ammontare dei prestiti della Bce al sistema bancario. A marzo i prestiti lordi alle banche spagnole da parte della Banca centrale europea erano ammontati a 316,3 miliardi di euro, in deciso rialzo rispetto ai circa 170 miliardi di febbraio. I prestiti netti erano saliti del 49,3% a 227,6 miliardi di euro.