Spagna: Morgan Stanley vede acuta contrazione economia nella seconda parte dell'anno

Inviato da Titta Ferraro il Gio, 31/05/2012 - 10:24
La Spagna è attesa da una seconda parte di 2012 molto difficile. E' la previsione di Morgan Stanley che in un report diffuso oggi stima una forte contrazione economica nella seconda metà dell'anno a causa degli effetti negativi del credit crunch e delle nuove misure di austerity varate dal governo. Il PIl 2012 è visto negativo del 2% con la contrazione di un altro 1% nel 2013. Le stime della banca Usa prevedono una forte contrazione dei consumi privati (-2,5% nel 2012 e -1,8% nel 2013). Situazione delicata dal punto di vista economico che dovrebbe portare a una nuova discesa dei prezzi immobiliari e rendere difficile il raggiungimento degli obiettivi di rientro del deficit. "Crediamo comunque che il governo ha dato un buon inizio al processo di riforma - si legge nella nota di Morgan Stanley - e ci aspettiamo risultati visibili nel medio termine con la stabilità politica che rappresenta uno dei punti di forza della Spagna".
COMMENTA LA NOTIZIA