FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Le azioni delle maggiori banche spagnole rimangono sotto pressione. La peggiore è Bankia, che cede oltre 7 punti percentuali sulla Borsa di Madrid. Male anche Bbva, in calo del 2,5%. Oggi Credit Suisse ha ridotto la raccomandazione sul titolo Bbva a neutral dal precedente outperform, e ha abbassato il target price a 5,5 euro da 6,5 euro. Taglio del prezzo obiettivo anche per Santander, a 4,6 euro dal precedente 5,4 euro. “I rendimenti superiori di Bbva e di Santander rispetto ai competitor europei sono in questione”, spiegano gli analisti nel report di oggi. E proprio questa pressione sugli utili, a cui si aggiunge l’incertezza del Paese, rendono la loro valutazione troppo elevata agli occhi del broker. A pesare anche la situazione patrimoniale degli istituti: “I coefficienti patrimoniali restano ragionevoli”, sostengono da Credit Suisse, ma “sono nella parte bassa del range europeo, aprendo la porta a possibili misure di aumento di capitale”. Ieri, nel rapporto dell’Autorità bancaria europea (Eba), è emerso che solo quattro istituti europei non hanno raggiunto a giugno il target di Core Tier 1 al 9%. Tra queste anche Bankia.