1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Rating ›› 

Spagna: anche Moody’s taglia, preoccupa elevato indebitamento del comparto bancario

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Dopo Standard & Poor’s e Fitch, anche Moody’s declassa la Spagna. L’agenzia di rating ha abbassato di due scalini il giudizio di merito sulla solvibilità del debito sovrano spagnolo, portandolo da Aa2 ad A1. La decisione – spiega l’agenzia di valutazione – è dovuta principalmente all’alto livello di indebitamento del settore bancario del Paese iberico.


Il quadro complessivo si conferma critico
Madrid si trova in una situazione critica, rimarcano gli esperti. Manca meno di un mese alle elezioni politiche e mentre in Europa si cerca di trovare un accordo per arginare la crisi finanziaria il Paese si trova ad affrontare tagli e manovre ‘lacrime e sangue’ adottate dal governo Zapatero. E nonostante tutte queste manovre i conti di Madrid non evidenziano segnali di ripresa. Gli analisti di Moody’s non hanno escluso la possibilità di ulteriori revisioni al ribasso del giudizio nelle prossime settimane se la crisi nella zona euro dovesse peggiorare ulteriormente.

Prevista crescita asfittica anche nel 2012
Le previsioni di Moody’s sono per una crescita dell’economia spagnola non superiore all’1% nel 2012, contro l’1,8% stimato in precedenza. Questa previsione, secondo gli analisti, renderà ancora più difficile ottenere gli ambiziosi obiettivi di bilancio fissati dal governo Zapatero. Al centro della questione rimane l’imponente piano di ricapitalizzazione necessario per riportare un certo grado di serenità all’interno del sistema finanziario iberico.


Terzo taglio in pochi giorni
Solo alcuni giorni orsono Standard & Poor’s e Fitch avevano abbassato il loro rating sulla Spagna tagliando la loro valutazione sul debito ad AA-1. Nei prossimi giorni verranno diffuse, come di consueto, le decisioni di Moody’s sulle principali società e istituzioni finanziarie spagnole pubbliche e private.