1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

S&P500 sopra i 1.700 punti in attesa di un accordo tra democratici e repubblicani

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Seduta in crescendo per i listini a Wall Street. Nonostante l’undicesimo giorno di “shutdown” e la scadenza del 17 ottobre sempre più vicina, Wall Street si conferma positiva. A spingere i listini è l’ottimismo degli operatori dopo la notizia riportata dall´Associated Press secondo cui i repubblicani avrebbero proposto un accordo per l´innalzamento del tetto del debito e per mettere fine allo “shutdown” in cambio di nuovi tagli alla spesa.

In questo contesto il Dow Jones quota in rialzo dello 0,7%, lo S&P sale dello 0,6% sopra quota 1.700 punti e il Nasdaq avanza dello 0,9%. A livello di singole performance spicca il +0,3% di JPMorgan che nel terzo trimestre ha registrato un utile per azione adjusted di 1,42 dollari per azione (consenso 1,3 dollari) e il -0,65% di Wells Fargo penalizzata dal calo dei ricavi da 21,2 a 20,5 miliardi.

In agenda macro il dato preliminare relativo la fiducia dei consumatori misurata dall’Università del Michigan che a ottobre ha fatto registrare una contrazione da 77,5 a 75,2 punti (consenso 76 punti).