S&P spaventa Piazza Affari, Ftse Mib chiude in ribasso dell'1,2% sopra 15.000 punti -2-

Inviato da Alberto Bolis il Ven, 13/01/2012 - 17:43
Contrastato il comparto bancario con il Monte dei Paschi che si è aggiudicato la maglia nera con un ribasso del 5,47% a 0,219 euro. Il neo direttore generale, Fabrizio Viola, ha dichiarato che la banca senese non farà un altro aumento di capitale. Sono scivolate in rosso anche Popolare di Milano (-4,08% a 0,30 euro), Ubi Banca (-1,84% a 2,988 euro), Banco Popolare (-1,36% a 0,909 euro). Unicredit ha guadagnato lo 0,48% a 2,918 euro e Mediobanca il 3,73% a 4,448 euro, mentre Intesa SanPaolo ha chiuso invariata a 1,24 euro. Saipem ha ceduto l'1,88% a 34,95 euro nonostante si sia aggiudicata nuovi contratti E&C onshore in Arabia Saudita per un valore di circa 600 milioni di dollari. Stm (-0,98% a 4,966 euro) ha virato al ribasso nel pomeriggio dopo una buona mattinata in scia alle dichiarazioni del Ceo di Infineon, Peter Bauer, secondo cui l'industria è in una situazione totalmente differente rispetto al momento negativo del 2008-2009.
COMMENTA LA NOTIZIA