S&P spaventa Piazza Affari, Ftse Mib chiude in ribasso dell'1,2% sopra 15.000 punti -1-

Inviato da Alberto Bolis il Ven, 13/01/2012 - 17:42
La Borsa di Milano ha chiuso in ribasso ma l'indice Ftse Mib è riuscito a mantenere la soglia psicologica dei 15.000 punti. Le vendite sono scattate a ridosso dell'apertura di Wall Street, quando si è sparsa la voce che diversi Paesi dell'Eurozona potrebbero essere vittime di un imminente downgrade da parte di Standard & Poor's. L'annuncio potrebbe arrivare già questa sera dopo la chiusura dei mercati. Stando a quanto circola nelle sale operative, i downgrade a tappeto non riguarderebbero la Germania e l'Olanda mentre la Francia perderebbe la tripla A. A deprimere gli investitori anche il calo degli utili di JP Morgan, scesi nel quarto trimestre 2011 a 3,7 miliardi di dollari dai 4,8 miliardi di un anno fa. Lo spread Btp-Bund si è attestato a 485 punti base, salendo dai minimi intraday dopo l'uscita delle voci su S&P. In questo quadro a Piazza Affari l'indice Ftse Mib ha ceduto l'1,20% a 15.011 punti, mentre il Ftse All Share è arretrato dell'1% a quota 15.852.
COMMENTA LA NOTIZIA