S&P/ Mib future: Caboto, “possibile reazione tecnica oggi”

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

“Il movimento discendente sviluppato dal future a partire dalla sessione del 30 settembre ha portato gli scambi durante l’ultima seduta in corrispondenza di un supporto di medio termine dotato di elevata valenza tecnica, in area 33.040/33.000, livello dal quale si è sviluppato un interlocutorio recupero tecnico. Nonostante la tendenza di breve si presenti ampiamente deteriorata, per la sessione odierna, dall’eventuale tenuta di detto sostegno non è esclusa la possibilità di registrare una reazione tecnica”. Questo il commento mattutino degli analisti di Caboto a proposito dell’S&P/ Mib future. “In dettaglio, bid-ask superiori all’area 33.230/33.245 consentiranno il raggiungimento di obiettivi probabili in area 33.350/33.375 dapprima, con possibili estensioni verso 33.495/33.505, livello in prossimità del quale si eleveranno le probabilità statistiche di ripresa della dinamica discendente. Viceversa, la riproposizione di immediati scenari ribassisti si presenta condizionata dal cedimento del
succitato supporto: una chiusura oraria inferiore a 32.975 sarà da interpretare quale chiaro segnale di ripresa del movimento discendente, con obiettivi in tal caso identificati in area 32.875/32.855 e possibili estensioni verso 32.635/32.605″, spiegano gli esperti. Per quanto attiene gli indici di riferimento, secondo Caboto per quanto la tendenza di fondo si confermi tuttora ribassista, nella sessione odierna non è escluso lo sviluppo di un rimbalzo tecnico, attivabile con una chiusura oraria superiore a 2.051 per il Nasdaq e di 1.183 per l’S&P500.

Commenti dei Lettori
News Correlate
ITALIA

Confindustria stima produzione industriale a +0,6% ad aprile

Il Centro studi di Confindustria (CsC) rileva un incremento della produzione industriale italiana dello 0,6% in aprile su marzo, quando è stata stimata una variazione di -0,3% su febbraio. Sulla dinamica dell’attività – spiegano gli esperti – incide …

Enel: entra in esercizio parco eolico Lindahl

Enel, attraverso la controllata Enel Green Power North America, ha messo in esercizio il parco eolico Lindahl, il primo impianto del Gruppo nello stato americano del Nord Dakota. “Il completamento di Lindahl consolida la nostra forte crescita negli S…