1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

S&P: da esito referendum nessun impatto per ora su rating Italia

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

S&P Global Ratings ritiene che l’esito del referendum in Italia sulla proposta di riforma costituzionale, che ha visto la netta vittoria del No, non influenza per ora il rating sovrano sulla Repubblica d’Italia (BBB- con outlook Stabile). “Dal punto di vista della stabilità politica e di efficacia, riteniamo che la riforma proposta avrebbe avuto benefici potenzialmente positivi – si legge nel report odierno di S&P – . Tuttavia, il negativo esito del referendum di ieri non ha un impatto immediato sul merito di credito in Italia in quanto non ha implicazioni immediate per le politiche economiche o di bilancio dell’Italia al di là di possibili cambiamenti a breve termine nella politica italiana”.

Commenti dei Lettori
News Correlate
Commessa per AW109 GrandNew

Leonardo debutta nel mercato elicotteristico irlandese

Leonardo si aggiudica un nuovo affare questa volta in Irlanda. La società guidata da Alessandro Profumo e il distributore ufficiale dei suoi elicotteri civili nel Regno Unito e in Irlanda, …

Documento per summit Argentina

Fmi, G20: “Italia eviti stimoli di bilancio pro-ciclici”

Da evitare gli stimoli di bilancio pro-ciclici per paesi come l’Italia dove la posizione è vulnerabile alla perdita di fiducia del mercato. Così scrive il documento preparato dal Fondo monetario …

Riservato a investitori istituzionali

Banco Bpm lancia nuovo covered bond

Banco Bpm ha lanciato un nuovo covered bond riservato a investitori istituzionali e qualificati e una volta emesso verrà quotato alla borsa del Lussemburgo. Il bond ha come sottostante un …

Report dell'agenzia di rating

Moody’s: con Iliad in Italia la più colpita Wind Tre

L’ingresso di Iliad nel mercato italiano ridurrà i ricavi da servizi dei tre operatori presenti, Wind Tre, Telecom Italia e Vodafone. Il calo sarà nel dettaglio del 4-6% solo nel …

Commento presidente Giovanna Ferrara

Unimpresa: ok bonus assunzioni ma non basta

Il bonus dello 0,5% per le assunzioni stabili è una misura ancora troppo timida. A dirlo Unimpresa tramite il suo presidente Giovanna Ferrara. “Va nella direzione auspicata da Unimpresa… ma …