S&P 500, una correzione sembra in vista

Inviato da Riccardo Designori il Mar, 16/11/2010 - 14:43
Quotazione: S&P 500
La lunga cavalcata che ha portato nuovamente l'S&P 500 in area 1.230 punti, oltrepassando in questo modo i massimi 2010 e riagguantando valori che non si vedevano dal settembre 2008, sembra giunta al termine nel breve periodo. L'indice americano ha infatti violato al ribasso nel corso della seduta di ieri la trendline rialzista che ne sosteneva i corsi dai minimi dello scorso 4 ottobre. Allora il paniere Usa aveva effettuato il ritracciamento delle resistenze statiche di area 1.130 punti bypassate con decisione in occasione della seduta del 20 settembre. La trendline in questione è stata disegnata anche con i minimi del 27 ottobre e dell'1 novembre. Un altro elemento che fa propendere l'ago della bilancia verso una visione short di breve termine per l'S&p 500 è la con stazione che nel corso della giornata di ieri il paniere ha incrociato dall'alto verso il basso la media mobile a 14 periodi. Da un punto di vista prettamente operativo lo short proposto prevede la vendita di 1.202 punti, lo stop in caso di ritorno delle quotazioni sopra 1.215 punti e un primo target all'altezza dei primi supporti a 1.185 punti. Il cedimento della fascia compresa tra 1.1180 e 1.185 punti favorirebbe un allungo ribassista fino in area 1.150 punti.
COMMENTA LA NOTIZIA