1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

S&P: un 2004 di transizione in Italia, buona tenuta di banche e utilities

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

In Italia il 2004 è stato un anno di transizione, non positivo ma con qualità del credito e livello dei rating generalmente stabili. Si legge nella nota di Standard & Poor’s raccolta da Spystocks. Secondo gli analisti dell’agenzia di rating internazionale banche ed assicurazioni italiane hanno dimostrato una buona tenuta finanziaria nonostante lo scenario economico incerto, mentre per le imprese l’anno si è dimostrato difficile. Ad esclusione dei grandi nomi, le aziende italiane hanno subito le conseguenze dell’insolvenza Parmalat, il clima economico nazionale e globale ancora molto incerto, e la svalutazione del dollaro. A detta degli esperti note più incoraggianti provengono dal settore delle utilities e delle infrastrutture, dove si sono verificate azioni di rating positive, affermazioni ed assegnazioni di nuovi rating di livello “investment grade”.