Sox ancora sotto pressione, pesa Texas Instruments

Inviato da Marco Barlassina il Mer, 28/06/2006 - 16:46
Nuova seduta al ribasso per l'indice rappresentativo dei titoli dell'industria dei semiconduttori. Il Sox di Philadelphia segna infatti un calo dell'1,34% a 425,74 punti, depresso da una flessione di circa 3 punti percentuali del titolo Texas Instruments dopo che Jp Morgan ha rivisto al ribasso le stime sulla domanda di componentistica da parte di Nokia. I cali interessano in maniera generalizzata il settore, ad eccezione di Intel (+1,72% a 18,36 dollari), che beneficia anche oggi della cessione annunciata ieri della divisione communications a Marvell Technology per 600 milioni di dollari. Da rilevare, al di fuori del Sox ma sempre tra i produttori di chip, la flessione di oltre 10 punti percentuali di Rambus (20,72 dollari) dopo che la società ha paventato la possibilità di dover provvedere alla rettifica dei risultati finanziari passati a causa di irregolarità nella contabilizzazione delle stock option.
COMMENTA LA NOTIZIA