SOTTO LA LENTE: Generali

QUOTAZIONI Generali Ass
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

I ribassi odierni stanno compromettendo l’impostazione tecnica di Generali. Il titolo in questi minuti infatti scambia pericolosamente vicino ai supporti statici di area 9,70/9,75 euro. La violazione del livello menzionato farebbe di fatto uscire il titolo dal trading range all’interno del quale scambia dallo scorso 19 giugno, aprendo così la strada a nuove discese dopo il corposo rally maturato dai minimi dello scorso 31 maggio a 8,155 euro. La possibilità che il titolo violi effettivamente il livello di supporto sono aumentate sensibilmente nel corso delle ultime sedute. Nello specifico il titolo ha violato al ribasso lo scorso 5 luglio i supporti dinamici espressi dalla linea di tendenza disegnata con i minimi del 31 maggio e del 12 giugno. La trendline in questione aveva sostenuto l’azione lungo tutta l’ascesa del rally iniziato a fine maggio e in molteplici occasioni aveva mostrato la sua strategicità nel sostenere i corsi. Esempi emblematici sono i minimi intraday del 13,19 e 26 giugno: in tutte queste occasioni, l’azione una volta giunta in prossimità del transito della trendline ha ripreso quota. Un altro elemento tecnico che segnala il deterioramento del quadro grafico è il recente incrocio dall’alto verso il basso delle medie mobili di breve e medio termine sul daily chart. Considerando che il movimento rialzista iniziato il 31 maggio e culminato una volta giunto in prossimità del solido livello resistenziale di area 10,80/10,85 euro è stato particolarmente esplosivo, il +33,42% fatto registrare dai minimi corrisponde a un +2.579% se annualizzato, una correzione almeno parziale del movimento è dunque più che plausibile. Partendo da questi presupposti, chi volesse implementare una strategia ribassista su Generali potrebbe valutare di posizionarsi in vendita a 9,80 euro. Con stop che scatterebbe in caso di un ritorno delle quotazioni sopra i 10,30 euro, il primo target di una simile strategia si avrebbe a 9,05 euro mentre il secondo a 8,80 euro.