1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Dati Bilancio Italia ›› 

Sorin: utile netto trimestrale scende a 9,7 milioni, in crescita i ricavi

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Sorin Group ha chiuso il terzo trimestre con un utile netto in calo a 9,7 milioni di euro rispetto ai 14 milioni riportati nello stesso periodo dell’anno scorso. L’utile netto rettificato, che include l’impatto delle New Ventures per 1,4 milioni e riflette l’effetto negativo dei tassi di cambio per 1,8 milioni, è invece stato pari a 11,7 milioni dai 15,5 milioni del terzo trimestre del 2013. I ricavi si sono attestati a 183,5 milioni di euro, in crescita del 2,2% a parità di tassi di cambio rispetto a dodici mesi fa.

L’Ebitda è stato di 28,1 milioni, pari al 15,3% dei ricavi, rispetto ai 32,1 milioni, pari al 17,8% dei ricavi nel terzo trimestre 2013, riflettendo lo sfavorevole impatto dei tassi di cambio e i continui investimenti nelle iniziative di crescita. L’Ebit è invece risultato pari a 14,5 milioni dai 19,4 milioni nel terzo trimestre 2013. L’Ebit prima degli special items è pari a 16,1 milioni rispetto ai precedenti 20,9 milioni nel terzo trimestre 2013. Gli special items sono negativi per 1,7 milioni. L’indebitamento finanziario netto al 30 settembre 2014 è pari a 113,2 milioni rispetto a 109,4 milioni al 30 giugno 2014 (91,3 milioni al 30 settembre 2013). Gli special items nel periodo sono negativi per 11,2 milioni.

Sorin prevede un impatto negativo sui ricavi annuali di circa 5 milioni per la temporanea limitazione della capacità produttiva di Perceval e conferma la previsione di risultato netto rettificato per l’esercizio 2014 pari a 55-60 milioni di euro.

“Nel terzo trimestre la società ha riportato ricavi in linea con la guidance, nonostante la temporanea limitazione di capacità produttiva per la valvola Perceval. La crescita dei ricavi è stata trainata dal segmento cardiopolmonare e dal continuo miglioramento del business del Cardiac Rhythm Management. L’utile netto del periodo è in linea con le nostre aspettative, considerato lo sfavorevole impatto dei tassi di cambio e i continui investimenti in iniziative di crescita”, ha commentato André-Michel Ballester, amministratore delegato di Sorin Group. “Nel corso del trimestre, abbiamo perfezionato un investimento in Respicardia, società statunitense attiva nello sviluppo di dispositivi innovativi impiantabili volti a migliorare l’attività respiratoria e cardiovascolare. Questo investimento conferma il nostro impegno a sviluppare soluzioni innovative per i pazienti affetti da scompenso cardiaco”.