Sorin: utile netto 2012 scende a 23,7 milioni, su conti pesa l'impatto del terremoto

Inviato da Flavia Scarano il Gio, 07/02/2013 - 15:27
Quotazione: SORIN
Sorin Group ha pubblicato i risultati preliminari per l'esercizio 2012, da cui sono emersi ricavi pari a 731,1 milioni di euro, in diminuzione dell'1,7% rispetto all'anno prima. I ricavi relativi ai segmenti di business che non hanno subito impatti dagli eventi sismici sono cresciuti del 5,3% o del 2% a tassi comparabili rispetto al 2011. Il risultato netto si è attestato a 23,7 milioni contro i precedenti 58 milioni mentre il risultato netto rettificato è stato di 42,1 milioni rispetto a 58,6 milioni nel 2011.

Il margine operativo lordo (Ebitda) nel 2012 è stato pari a 101,8 milioni di euro rispetto ai 128,7 milioni del 2011. La società stima che l'impatto negativo sull'Ebitda relativo al terremoto sia stato pari a circa 31 milioni nel 2012. Il risultato operativo (Ebit) è passato da 87,7 a 37,7 milioni di euro.

L'indebitamento finanziario netto al 31 dicembre 2012 è pari a 87,8 milioni di euro, in diminuzione rispetto a 105,9 milioni a fine 2011 (89,1 milioni al 30 settembre 2012) mentre nel 2012 il free cash flow generato dalla società è ammontato a 47,8 milioni di euro.

Per il 2013, Sorin prevede il segmento Cardiopulmonary in pieno recupero dagli effetti del terremoto e con ricavi in crescita di circa il 10% rispetto al 2012. Per le rimanenti aree di business ricavi in crescita del 3-5% rispetto al 2012 e un risultato netto rettificato pari a circa 55-6 0 milioni. Per il primo trimestre 2013, il gruppo stima ricavi pari a circa 178-180 milioni di euro.

"Nel corso del 2012 Sorin Group ha reagito con successo agli eventi sismici che hanno colpito il sito di Mirandola, rafforzando al contempo il posizionamento competitivo nel Crm e nelle valvole cardiache, nonostante il complesso contesto di mercato. La società ha inoltre generato nel periodo circa 50 milioni di free cash flow, da poter investire in nuove iniziative di crescita, in linea con la propria strategia," ha commentato André-Michel Ballester, amministratore delegato di Sorin Group. "Il gruppo è quindi ben posizionato per l'esercizio 2013 e conta di poter riconquistare la propria leadership nei segmenti degli ossigenatori e dei sistemi per autotrasfusione, di accelerare la penetrazione del mercato grazie a SonRTM e PercevalTM e di continuare a implementare la propria strategia di crescita di lungo termine," ha aggiunto André-Michel Ballester.
COMMENTA LA NOTIZIA
Progetto 58 scrive...
emava scrive...
Member scrive...