1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Sorgenia: problemi risolti, la nuova Sorgenia nascerà a inizio 2015 dopo l’aumento di capitale

QUOTAZIONI Cir-Comp Ind Riunite
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La nuova Sorgenia controllata dalle banche post aumento di capitale da 400 milioni nascerà a gennaio. A dirlo è stato Andrea Mangoni, Amministratore delegato della società produttrice e distributrice di energia elettrica e gas protagonista in questo 2014 di una forte crisi di liquidità.

“Noi abbiamo firmato l’altro ieri. Le banche hanno iniziato a firmare ieri. Comunque il problema è risolto”, ha specificato a riguardo il manager facendo riferimento all’accordo sulla ristrutturazione del debito di Sorgenia.

La firma di tutte le banche coinvolte nel piano di ristrutturazione del debito di Sorgenia rappresenta un’operazione propedeutica alla presentazione della procedura ex articolo 182 bis al Tribunale.

Successivamente verrà lanciato l’aumento di capitale da 400 milioni di euro e contestualmente vi sarà il passaggio di controllo dalla galassia Cir, la holding di Carlo De Benedetti, agli istituti di credito coinvolti nell’operazione.

“Non appena l’ultima banca avrà firmato, sarà fatto il deposito e poi penso sia ragionevole che arriveremo all’omologa in qualche settimana, poi procederemo all’aumento di capitale e quindi avremo la nuova Sorgenia, nuova struttura finanziaria e nuovi azionisti. Questo non prima di gennaio”, ha dettato i tempi per la nascita della nuova Sorgenia il manager.

Stabilizzata la questione patrimoniale, Mangoni ha infine fatto un focus su quello reddituale di Sorgenia. “Quest’anno avremo risultati in linea con quelli che sono stati posti alla base di questo piano di ristrutturazione che le banche hanno deciso dì rifinanziare e questo varrà anche per il prossimo anno in cui il mercato sarà comunque catastrofico”, ha dichiarato il manager.