Sopaf ribadisce di non detenere e non aver mai detenuto controllo di Bni

Inviato da Flavia Scarano il Ven, 20/07/2012 - 12:35
Sopaf, con riferimento a quanto pubblicato in data odierna da un primario organo di stampa, ribadisce che, come già comunicato il 6 luglio, "non detiene e non ha mai detenuto il controllo di Banca Network Investimenti" (Bni). La società precisa che "la quota detenuta direttamente in Bni è pari al 15,02%. Bni è altresì partecipata per il 19,93% dal Banco Popolare, per il 15,02% da DeA Partecipazioni, per il 49,99% da Petunia, società controllata di diritto da Aviva Italia Holding, e per lo 0,05% da persona fisica. Tale compagine sociale è sostanzialmente rimasta invariata dal 26 settembre 2007, data in cui il Banco Popolare ha ceduto il 79,73% del capitale sociale di Bni. Sopaf si riserva di adottare ogni e qualsiasi azione a tutela dei propri azionisti e collaboratori di fronte ad una campagna mediatica che si ritiene calunniosa e mendace".
COMMENTA LA NOTIZIA