1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Sondaggio Morningstar: soluzione della crisi europea è lontana, gli investitori stanno in difesa

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il 2012 è ormai alla porte e i mercati si presentano nel nuovo anno con i problemi del 2011: l’elevato debito pubblico, gli squilibri globali e le tensioni geopolitiche. I gestori, interpellati da Morningstar nel consueto sondaggio mensile sulle previsioni per il prossimo semestre, mantengono un atteggiamento cauto e soprattutto non si fanno illusioni su una rapida soluzione di questi problemi. In questo scenario privilegiano i titoli ad alto dividendo e le obbligazioni societarie o emergenti ai titoli governativi. Secondo i money manager le azioni non sono allo stesso punto di un anno fa, ma molto più convenienti; tuttavia i rischi sono ancora troppo elevati. Per quanto riguarda l’Europa è opinione diffusa che la soluzione della crisi non è vicina. Il 27,8% si attende una forte volatilità (attorno agli attuali livelli) nei prossimi sei mesi e una percentuale analoga un ribasso. Gli ottimisti sono il 44,4% contro il 52,3% di novembre, il livello più basso del 2011.