1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Sondaggio Morningstar: gestori azionari più ottimisti su Piazza Affari

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Secondo i gestori intervistati da Morningstar nella prima settimana di dicembre, il 2008 sulle principali Borse prenderà il via al rallentatore: incertezza sui mercati e timore per il rallentamento della crescita economica sono i due fattori che preoccupano. I gestori, però, avvertono: l’attuale fase di volatilità può rappresentare un’opportunità per entrare sull’azionario. Per quanto concerne l’Europa, gli ottimisti sulle Borse del Vecchio continente sono scesi per il secondo mese consecutivo, passando dal 43% di novembre al 39% (erano il 78% a ottobre), mentre i pessimisti sono saliti dal 23,8 al 26%. Ciononostante, salgono gli ottimisti su Piazza Affari: il 55% dei gestori prevede una crescita nei prossimi sei mesi (erano il 50% a novembre). Il listino milanese è stato molto penalizzato dall’elevato peso di banche ed assicurazioni nell’indice. Il settore finanziario italiano, infatti, ha risentito della crisi dei mutui americani, anche se ha avuto uno scarso coinvolgimento diretto. Secondo i fund manager, le valutazioni attraenti di alcuni titoli e la forte componente difensiva possono favorire la Borsa nei prossimi mesi. Spostando invece lo sguardo oltreoceano, dopo aver toccato i minimi a novembre, la percentuale di gestori ottimisti sugli Stati Uniti è tornata a crescere, passando dal 33 al 45%. Sono scesi, per contro, i pessimisti, dal 33 al 27%. E infine il Paese del Sol Levante: più di un gestore su due è convinto che la Borsa di Tokyo possa apprezzarsi nei prossimi sei mesi (erano il 47,6% a novembre). Tutti, però, pensano che le sorti del Giappone siano legate a quelle degli Stati Uniti, che sono uno dei principali mercati di sbocco delle merci nipponiche.