Sondaggio Merrill Lynch: crescono timori per stagflazione e rialzo dei tassi

Inviato da Redazione il Gio, 19/06/2008 - 09:31
Investitori sempre piu' diffidenti sulle opportunità del mercato azionario. Lo conferma l'ultimo sondaggio mensile condotto da Merrill Lynch che evidenzia proprio come gli investitori si tengano sempre piu' lontani dai mercati azionari. Dal Merrill Lynch's Survey of Fund Managers di giugno emerge che i gestori sono sempre più sottopesati sul mercato azionario sui rinnovati timori di stagflazione del sistema economico e la concreta possibilita' che le banche centrali ritocchino al rialzo i tassi di interesse. Fattori che hanno inevitabilmente indotto i fund manager interpellati da Merrill a rimanere più liquidi diminuendo l'esposizione su equity e bond. Ora è il 42% degli interpellati a essere sovrappesato sulla liquidità rispetto al 31% di maggio. L'opinione diffusa (81% degli intervistati) e' che l'attuale consunsus sugli utili attesi nei prossimi 12 mesi e' troppo alto. Cattive notizie anche per chi è solito puntare sulle azioni del vecchio continente, infatti è salita dal 12 al 29% la percentuale dei gestori che ritiene sia il caso di stare sottopesati sull'Europa.
COMMENTA LA NOTIZIA