1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Valute e materie prime ›› 

Soia: Oil World taglia le stime sul raccolto argentino

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

-0,25% per il derivato con consegna luglio sulla soia che al Chicago Board of Trade scambia a 14,08 dollari per bushel. Negli ultimi tre mesi i prezzi della soia hanno registrato un +9,5% ed il saldo da inizio anno evidenzia un incremento del 15%. La pressione rialzista è attribuibile alla forza della domanda ed alle notizie in arrivo dal Sudamerica dove i raccolti di Brasile e Argentina, i maggiori produttori dopo gli Stati Uniti, sono minacciati dalla peggiore siccità degli ultimi cinquant’anni.

Oggi l´autorevole società di ricerca Oil World ha nuovamente ridotto la stima sul raccolto argentino nel 2012 che dovrebbe passare dalle 49,2 milioni di tonnellate del 2011 a 40 milioni. Due settimane fa Oil World aveva previsto 41 milioni di tonnellate. Secondo i dati contenuti nell’ultimo report pubblicato dal Dipartimento dell’Agricoltura statunitense, il raccolto 2011/2012 di Brasile e Argentina si attesterà a 65 ed a 42,5 milioni di tonnellate (-14 e -13 per cento annuo) mentre quello statunitense è atteso in calo dell’8% a/a a 89,2 milioni.