Società minerarie nel turbine dell'M&A

Inviato da Marco Barlassina il Lun, 31/07/2006 - 15:37
Le società minerarie di tutto il mondo sono sconvolte da un vento di fusioni e acquisizioni. La canadese Teck Cominco ha oggi annunciato di aver rivisto la propria offerta per un altro operatore minerario del Paese, la Inco, aumentando del 43% la componente in contanti del bid. Sul tavolo ora ci sono 9,1 miliardi di dollari canadesi e 132,3 milioni di azioni della società. Inco, che solo venerdì ha annunciato di essersi ritirata dalla corsa per l'acquisizione di Falconbridge (su cui è in corso un'offerta di Xstrata), è anche al centro di un'analoga operazione lanciata da PhelpsDodge. E' invece di stamattina l'indiscrezione apparsa sulla stampa estera secondo cui la stessa Phelps Dodge potrebbe presto trovarsi al centro di un'offerta da parte di Grupo Mexico.
COMMENTA LA NOTIZIA