1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Snb: il franco continua a essere sopravvalutato

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il franco svizzero è ancora sopravvalutato. A dirlo è Jean-Pierre Danthine, vice presidente della Banca centrale svizzera (Swiss national Bank, Snb). Secondo il funzionario il floor, il livello minimo del cambio eurofranco fissato a 1,2 nel settembre 2011, è ancora necessario e la Snb non esclude di mettere in campo nuove misure per frenare la rivalutazione della divisa rossocrociata se la situazione in Europa dovesse peggiorare.

Le dichiarazioni fanno il paio con quelle rese dal Presidente dell’istituto con sede a Zurigo, Thomas Jordan, che ha recentemente ribadito che la Snb è pronta a fronteggiare un apprezzamento del franco. Attualmente il cambio tra l’euro e la divisa elvetica, salito dell’1,6% da inizio anno, quota piatto a 1,2267.

“Ci troviamo in una situazione -ha dichiarato Danthine nel corso di un’intervista- in cui il franco è ancora sopravvalutato e non possiamo permetterci un inasprimento delle condizioni monetarie”. “Alla luce del fatto che le condizioni economiche stanno migliorando molto lentamente, in special modo nell’area euro, un nuovo corso di politica monetaria nel breve periodo è altamente improbabile”.

Anzi, ha detto, “dovremmo adottare misure leggermente più espansive”. La Banca centrale stima che l’economia elvetica crescerà dell’1-1,5% quest’anno e “il miglioramento delle condizioni nella seconda parte dell’anno è destinato a continuare nel 2014”.