1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Dati Bilancio Italia ›› 

Snam: utile netto I semestre scende a 462 milioni, acconto sul dividendo di 0,10 euro

QUOTAZIONI Snam
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Snam ha archiviato il primo semestre con un utile netto in calo del 9,1% a 462 milioni di euro rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Nel secondo trimestre l’utile netto è diminuito del 6% annuo a 220 milioni di euro. Nei primi sei mesi del 2013 i ricavi totali sono aumentati del 3,4% a 1.775 milioni di euro rispetto ad un anno fa mentre il margine operativo lordo (Ebitda) è salito del 2,8% a 1.396 milioni di euro. Il risultato operativo (Ebit) ha messo a segno un incremento dello 0,7% a 1.020 milioni di euro. Gli investimenti tecnici del primo semestre sono ammontati a 490 milioni di euro. L’indebitamento finanziario netto al 30 giugno è stato di 12.560 milioni di euro dai 12.398 milioni di euro di fine 2012.

Sulla base dei risultati del primo semestre e delle previsioni per l’intero 2013, il consiglio di amministrazione ha deliberato la distribuzione agli azionisti di un acconto dividendo di 0,10 euro per azione (0,10 euro nel 2012) con stacco cedola il 21 ottobre 2013 e messa in pagamento a partire dal 24 ottobre 2013 (record date 23 ottobre 2013).

Il gas naturale immesso nella Rete Nazionale Gasdotti nel primo semestre 2013 ammonta a 34,49 miliardi di metri cubi, in riduzione di 6,36 miliardi di metri cubi, pari al 15,6%, rispetto al primo semestre 2012.

“Nei primi sei mesi dell’anno il margine operativo lordo è cresciuto di circa il 3% grazie alle solide performance operative delle diverse attività, nonostante la riduzione della domanda gas e le minori quantità immesse in rete per effetto della congiuntura economica”, ha commentato Carlo Malacarne, Ceo di Snam. “Il risultato netto di periodo risente dei maggiori oneri finanziari connessi anche al rifinanziamento del debito, avvenuto nel secondo semestre 2012 per effetto della separazione da Eni. I risultati raggiunti e le nostre aspettative di redditività – ha aggiunto – ci consentono di distribuire un acconto sul dividendo 2013 di 0,10 euro per azione, a conferma di una remunerazione attrattiva per i nostri azionisti”.