1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Snam Rete Gas maglia rosa dell’S&P/Mib

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Piazza Affari non ha avuto tempo per digerire la decisione di ieri della Federal Reserve sui tassi d’interesse americani, ma ha dovuto preoccuparsi subito della nuova impennata del prezzo del greggio. Rita è infatti cresciuto e ora è un uragano di forza 4, (un solo grado sotto Katrina) pronto ad abbattersi sulle coste del Texas e nuovamente su New Orleans. Nelle aree interessate è in corso l’evacuazione mentre le raffinerie di Exxon e Conoco Philips dell’area del Golfo del Messico nonché gli impianti produttivi sono stati chiusi. Sull’S&P/Mib la maglia rosa va a Snam Rete Gas con un balzo del 5,89%. Il titolo della società che fa capo a Eni è rimasto sospeso in mattinata in attesa di una nota poi giunta dopo il giro di boa di metà seduta. Il cda della società proporrà all’assemblea degli azionisti la distribuzione di un ricco dividendo straordinario da 1 euro per azione nonché un buy back per massimi 800 milioni di euro. Meno ricco di quanto atteso sarà invece l’acconto del dividendo che verrà distribuito da Eni (-0,36%), pari a 0,45 euro. Ancora in luce Fideuram (+1,58%), spinta nuovamente dalla speculazione su operazioni straordinarie ad opera della controllante Sanpaolo Imi (-1,17%), mentre Telecom Italia ha sfruttato l’effetto degli acquisti di titoli effettuati sul mercato da Marco Tronchetti Provera incassando a fine seduta l’1,27% e Italcementi è rimbalzata dopo due sedute in rosso (+0,94%). In negativo si sono messe in luce Bulgari (-2,26%) e Mediaset che ancora ha risentito degli sviluppi dell’inchiesta milanese sui diritti cinematografici chiudendo in calo dell’1,94%. Poca luce anche su Fiat che a chiuso con un calo dello 0,63%.